General Secretariat of UNASUR

pubblicato nello special n°10 de l'Arca International

 

General Secretariat of UNASUR, Quito, Ecuador - Progetto: Diego Guayasamin Architects

 

UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane) ha realizzato la sua nuova sede a Mitad del Mundo, 14 km a nord di Quito. Il design è caratterizzato da un pronunciato aggetto che si protende su bacini d’acqua che circondano l’edificio, come simbolo del senso di libertà. Questo effetto è accentuato dalla superficie riflettente dell’acqua, che rispecchia il volume monolitico sospeso.

 

 

Internamente, è stata utilizzata una tavolozza di colori neutri in modo da non mettere in discussione la chiarezza della configurazione programmatica, mentre un uso generoso del vetro aiuta a trasmettere un messaggio di trasparenza politica e sociale. La proposta è stata concepita come un ambiente continuo, senza barriere e aperto al pubblico che conferisce dinamicità dimensionale al complesso. La sede UNASUR è socialmente inclusiva e capace di rigenerare e ri-potenziare tutta l’area circostante, offrendo spazi per la comunità, una biblioteca, una grande piazza pubblica e zone ricreative. Particolare attenzione è stata posta al contesto e soprattutto al Monumento dell’Equatore di Mitad del Mundo. La nuova sede è concepita come un elemento orizzontale che non supera l’altezza del monumento e risolve il 75% del suo programma nel sottosuolo.

 

 

La struttura è composta da una doppia pelle: la prima solida e cieca in contrasto con la seconda luminosa e trasparente. La pelle cieca appartiene agli spazi pubblici, mentre, paradossalmente, la pelle traslucida avvolge gli spazi privati. Strutturalmente, i materiali predominanti sono cemento e acciaio. L’esterno è rivestito con pannelli di alluminio e vetro differenziati cromaticamente. Anche gli aspetti ecologici sono stati una priorità. Il livello di efficienza del consumo di acqua, il riutilizzo delle acque grigie, materiali accreditati, basso consumo energetico sono stati inseriti per la certificazione ambientale LEED. Le celle fotovoltaiche installate sul tetto generano il 24% dell’energia necessaria all’edificio, sistemi automatici adattano l’illuminazione interna a seconda dell’incidenza solare, gli ascensori contribuiscono con la produzione di energia, ecc. Inoltre, l’intervento ha previsto più di 73.000 m2 di nuove aree verdi.

 

 

Il progetto degli interni propone spazi fluidi, grazie alla sua configurazione e all’utilizzo dei materiali. Aree verdi interne a doppia e tripla altezza attraversano i cinque piani fuori terra, che ospitano la biblioteca, gli uffici operativi e direzionali, tutti illuminati da grandi lucernari in copertura. Due piani interrati ospitano gli spazi congressuali, accessori e di servizio.

 

www.diegoguayasamin.com

General Secretariat of UNASUR, Quito, Diego Guyasamin Architects